Il corso di scrittura

Romanzo rosa – Stefania Bertola Un corso di scrittura della durata di otto giorni al circolo dei lettori di Torino e l’obiettivo di scrivere un romanzo per la collana Melody.   L’affluenza non è moltissima e piuttosto disparata, tra casalinghe, bibliotecarie, avvocati e pensionate, ognuno ci mette del suo. A condurre i lavori è una famosissima…

The mums instinct: Big Little Lies

Big Little Lies di Liane Moriarty. Incipit folgorante: durante la festicciola dell’asilo, un genitore cade dal balcone. Non viene detto chi sia, ma subito, i presenti interrogati, iniziano a diffondere informazioni su di una faida tra adulti che perdurava da diversi mesi; una guerra a colpi bassi, tutti schierati in due diverse fazioni sullo sfondo…

It’s time, sir. Tokyo Express

Tokyo Express – Seicho Matsumoto Cartina del Giappone alla mano e via, sparati su di un binario giallo alla ricerca dell’omicidio perfetto in una fitta rete di orari e coincidenze, quasi al limite del mal di testa. Tanto che arrivata all’elenco delle deduzioni e all’ennesimo spiegone, volevo lanciare l’espresso dalla finestra. Ma no, è breve, arriviamo…

7 peccati capitali

ACCIDIA – Per pigrizia ho abbandonato più e più volte Il signore degli anelli. Niente da fare, non riesco a svangarmi dalla festa di paese. AVARIZIA – Il libro meno costoso è Napoleone. L’arte di comandare. Cosa dire, €1.90 per dei “pensieri desunti da varie fonti”, senza mai citarne una. Il libro più costoso che ho acquistato…

McCarthy, di lunedì.

Cormac McCarthy, Meridiano di sangue. Viaggiarono in direzione nordest fino alla città di Presidio, sul confine col Texas, e passarono il guado a cavallo e percorsero grondanti le strade cittadine. In quel territorio Glanton era ricercato. Si inoltrò tutto solo nel deserto in groppa al suo cavallo, e insieme al cavallo e al cane spinse lo…

Chi ha paura della donna nera?

Americanah – Chimamanda Ngozi Adichie Ifemelu scopre di essere nera arrivata negli Stati Uniti. E lì lei, borghese studentessa universitaria ben educata dalla Nigeria con furore, viene trattata come tale. Fino a piegarsi per necessità all’unico lavoro che le viene offerto in quanto nera: “compagnia a domicilio”. Questa scelta, condensata in un unico episodio, le…

It’s a dirty job, baby

Al paradiso delle signore – Émile Zola Quando la vita vi prende a sberle, l’unica è rimboccarsi le maniche e fare poco le schizzinose: Dionisia (che la  traduzione infelice ha cambiato dal ben più piacevole Denise) è la protagonista ventenne di questo romanzo, tanto composta, quanto intuitiva nel cogliere le occasioni da far dimenticare il finale…

It’s not your country, baby

Stupore e Tremori – Amélie Nothomb La multinazionale. Il prestigio di essere stata scelta. Tu, piccola straniera dalla pelle bianca, assunta per le tue spiccate ed esotiche competenze linguistiche. Convinta che qualcuno ti prenderà da parte e ti spiegherà per filo e per segno cosa dovrai fare. Come compiere al meglio i tuoi doveri per…

It’s crisis, baby

Il Gruppo – Mary McCarthy Se siete dottore da un po’ e ancora vi chiedete come mai la vita non è andata come avevate sperato, eccolo: Anno Domini 1933, stato di New York. Otto amiche si laureano al prestigioso Vassar College e si affacciano alla vita adulta piene di entusiasmo e voglia di emancipazione. Peccato…

#GIRLBOSS

Girl boss è la storia di Sophia Amoruso, fondatrice del sito Nasty Gal. La sua attività nasce nel 2006 come una semplice pagina e-bay per la vendita diretta di vestiti raccattati qua e là e poi nel giro di qualche anno esplode come sito dal fatturato stratosferico – $23milioni nel 2011, no fichi a merenda –…

Letture estive

Premessa: d’estate voglio libri poco impegnativi e da leggere in mezzo alla confusione. Se scritti da donne, meglio. Americanah – Chimamanda Ngozi Adichie Libro molto in voga, diamogli una chance. Mi ha attirato per la condizione della protagonista, immigrata universitaria. dalla Nigeria con furore. Delle prime 100 pagine mi ha colpito la grinta della protagonista…

Via col vento: la stronza è qui.

Io Rossella vorrei averla rinchiusa dentro l’armadio, sopra un altarino votivo, per chiederle consiglio di tanto in tanto. Così, perché di stronze come lei ce ne sono poche. E’ un libro magnifico. Via col vento vinse il Pulitzer nel 1937, in piena crisi economica post’29 e credo il motivo più pregevole stia nella forza della…

Guida galattica per gli autostoppisti: l’assurda riposta.

Leggermente troppo dialogico per i miei gusti (poiché nasce come serie a puntate radio trasmessa) eppur ironico al limite dell’assurdo. Ecco appunto l’assurdo inglese, alla Beckett per intenderci, ho ritrovato in questo lungo racconto: come mandare in vacca le più importanti questioni esistenziali e la ricerca della Risposta «alla vita, all’universo e a tutto quanto»…

Pastorale americana, wtf!

La trama, o meglio, i grumi di pensieri ciclici che la compongono si attorcigliano attorno a tre cose: guanti, vacche e una bomba. Pagine e pagine di nulla. Si poteva ridurre il tutto  ai capitoli finali della cena, parte migliore del libro (escluso il racconto grottesco dell’interrogatorio tra suocero e nuora). Sarà anche il ritratto…

Stoner: le cose da non fare per avere una vita felice

Romanzo di formazione su di una vita “ordinaria” nel solco del sogno americano. Per quanto ordinaria possa essere la vita di un contadino che diviene professore universitario. Ecco, questo slancio vitale nella prima adolescenza, di voler prendere in mano la propria vita e deviarne il corso ferocemente, fruttuosamente e con la disperata mancanza di coscienza,…